T. Rossi, Gente di corsa,  translated by ‘A. Anaya, Garzanti, Arabic/Italian edition, Tunis 2002.

I usually translate from Arabic into Italian and, as I have written here more than once, I’m of those who think an ethic of translation does exist and that translators have a responsibility, especially when translating literature since an “ethnocentric translations violence” has always been perpetrated and perpetuated.

I do not translate from Italian into Arabic – except for some seasons greetings or short sentences some friends ask me for – and in no way as a rewarded job. This should be done by Arabic mother tongue translators.

This does not prevent me from reading really bad translations into Arabic on banners or advertising, bad not because they are grammatically incorrect but most because they do not make sense in Arabic; that is to say to translate something more than a language’s knowledge is needed.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Storia dello Yemen

dicembre 26, 2010

F. Sabahi, Storia dello Yemen, Bruno Mondadori, Milano 2010.

Da un po’ di tempo sono in aumento le pubblicazioni che adottano un approccio paese anche per quanto riguarda il mondo arabo. È il caso di Storia dello Yemen che, pur essendo un testo compilativo, permette al lettore di farsi un’idea di un paese che resta ai margini dell’informazione e perché “Scrivere di Yemen è un modo per ribadire che la penisola araba non è solo saudita, ricca di petrolio e in buona misura artificiale” (p. 3).

Leggi il seguito di questo post »

Dunyazad

dicembre 25, 2010

M. Telmissany, Dunyazad, ev, Macerata 2010.

Nella vita di ciascuno c’è un prima e un dopo scandito da un evento che ha segnato la nostra vita. Per la protagonista di Dunyazad questo prima e questo dopo trovano il momento di cesura nella morte di una figlia, Dunyazad, appunto.

Leggi il seguito di questo post »

Le donne di Allah

dicembre 23, 2010

A. Vanzan, Le donne di Allah. Viaggio nei femminismi islamici, Bruno Mondadori, Milano 2010.

L’argomento femminismo islamico ultimamente è uno di quelli che “tira”. E, come sempre succede in questi casi, all’improvviso tutti se ne vogliono occupare, con esisti a volte deludenti.

Leggi il seguito di questo post »

A. Pillitteri, Introduzione allo studio della storia contemporanea del Mondo arabo, Laterza, Bari 2010.

Prendendo in mano il volume in libreria e scorrendo l’indice per vedere se valeva la pena comprarlo abbiamo avuto una piacevole sorpresa. Una volta tanto un libro che riporta l’espressione “storia del mondo arabo” nel titolo si presentava impostato in maniera diversa.

Leggi il seguito di questo post »