Diario d’Algeria

novembre 9, 2010

V. Sereni, Diario d’Algeria, Einaudi, Torino 1998

Donatella Bisutti, poeta e animatrice con Jalal elHakmawi della rivista di prosa poesia Electron Libre, ha utilizzato Sereni e la sua esperienza in Algeria per il titolo del suo libro La poesia salva la vita, proprio perché è  attraverso l’esperienza poetica vissuta in Algeria che Sereni ha potuto superare gli anni di prigione trascorsi nel paese.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

D. Eisenberg, Cervantes, el mundo musulmán, y la guerra de Irak

e la lettura, in quanto atto, non è mai innocente, il che non significa che essa sia colpevole, ma che la verità del testo è quella della sua lettura

Occuparsi di letteratura implica una ricerca del reale e delle sue possibili letture attraverso la lettura.

Credo che sia un processo necessario per capire la complessità del mondo. Implica allo stesso tempo uno sforzo di onestà intellettuale e necessità di precisione e criteri scientifici, il che comporta uno studio preciso e meticoloso di tutto ciò che si afferma, permettendoci di sfuggire all’ipocrisia e al pregiudizio. Quindi, anche se personalmente non condivido l’idea di interpellare Cervantes circa la guerra in Iraq, potrebbe essere un processo lecito se fatto con il necessario rigore intellettuale e una seria impostazione.

Leggi il seguito di questo post »

Experimental Nations

settembre 10, 2010

R. Bensmaïa, Experimental Nations. Or, the Invention of the Maghreb, Princeton University Press, Princeton and Oxford 2003

Il volume raccoglie in lingua inglese una serie di saggi di Bensmaïa apparsi originariamente su riviste in lingua francese, uniti dal cercare una risposta alla domanda: un autore appartiene a una nazione?; e se sì, a quale nazione appartengono gli scrittori arabi che si esprimono in lingua francese?

Leggi il seguito di questo post »

The Battlefield Algeria

maggio 16, 2010

H. Roberts, The Battlefield Algeria 1988-2002. Studies in a Broken Polity, Verso, London New York 2003

Per chi, come noi, è abbastanza deluso dalle letture sul decennio nero in Algeria pubblicate in lingua italiana e dalla mancanza di capacità critica di quelle francesi salvo rare eccezioni la lettura di The Battlefield Algeria fa la differenza.

Leggi il seguito di questo post »

Hawfi

febbraio 24, 2010

تمنيت على خاطري          حومة بلا جيران
وفراش ومراية                في غرفة بلا طيقان
وأنا وذاك الشباب             فالفرح والسلوان
 
 
Ho desiderato nella mia immaginazione
una casa senza vicini
un letto e uno specchio in una camera senza finestre
io e quel giovane
felicità e oblio

با رايحين للحمام            ديوني معاكم
نرفد لكم السابة               ونسبق قدكامكم
في خاطر ذاك الشباب     اللي رايح معاكم
 
Voi che andate al bagno
invitatemi a venire con voi
porterò la vostra cesta
avanzerò avanti a voi
in onore di quel giovane
che vi accompagna

 

يا قد الصرولة            يا الباهية فالسما
عينيك وحواجبك        عطو لك الحرمة
يصلي بيك الإمام        وجميع من ثمة
Flessibile come il giunco
abbellisci le acque
i tuoi occhi le tue sopracciglia
ti hanno guadagnato il rispetto
per te pregano l’imàm
e tutti i presenti