Israele e il rifiuto arabo

maggio 31, 2010

Recensire qualunque cosa sia oggi proprio non mi va.

Consiglio solo la rilettura o la lettura di Maxime Rodinson, Israele e il rifiuto arabo, Einaudi; Torino 1968.

Annunci

Islam and Homosexuality

maggio 30, 2010

S. Habib, ed., Islam and Homosexuality, 2 voll., ABC CLIO, Santa Barbara Denver Oxford 2010

Come spesso accade, improvvisamente, su un argomento sul quale si faticava a trovare bibliografia di un certo livello, vengono pubblicati diversi titoli, in questo caso come se fosse caduto un tabu o improvvisamente ci si fosse accorti che è un tema degno di essere pubblicato. Mah…

Leggi il seguito di questo post »

T. Ali, Lo scontro dei fondamentalismi. Crociate, jihad e modernità, Fazi Editore, 2006

Lo scontro dei fondamentalismi è stato pubblicato in italiano una prima volta nel 2002 per i tipi di Rizzoli, editore che, sebbene il volume riscuotesse successo, si rifiutò di ristamparlo e ne cedette i diritti a Fazi. Il rifiuto nasceva dalla tesi esposte nel libro, in sostanza l’affermazione della responsabilità degli Stati Uniti nella creazione dei due “mostri” Pakistan e Afghanistan con la conseguente ascesa del fondamentalismo islamico nel tentativo di contrastare la potenza sovietica e, dopo il crollo dell’Unione delle repubbliche Socialiste la lotta fra i due fondamentalismi rimasti, quello islamico e quello americano.

Leggi il seguito di questo post »

U. Meinhof, Die Würde des Menschen ist antastbar. Aufsätze und Polemiken, Verlag Klaus Wagenbach, Berlin 2008

Non so perché, ma quando esco da una riunione che si svolge in università, il mio umore è tale che mi rivolgo sempre a un lettura in tedesco. Così ieri, dopo aver assistito per l’ennesima volta a una conversazione di non detti abbastanza deprimente, mi sono letta questo libro.

Leggi il seguito di questo post »

Il mare del silenzio

maggio 27, 2010

Y. Saleh, Bahr as-samt, Manšuràt al-ihtilàf, al-Giazà’ir 2001

1

Alzo gli occhi su questa foto appesa a destra della parete e mi sento quasi stupefatto nello scoprire la mia capacità di leggere tra le linee del vuoto e dell’infinito… in un altro tempo sapevo tutto sulla mia immagine ma… è tutto cambiato, completamente cambiato…

Penso improvvisamente a mia figlia… ieri non ha detto nulla quando è venuta… l’ho guardata… i suoi occhi mi hanno detto molto… i suoi occhi erano uno spazio aperto al confronto, all’accusa e alla lotta, ciononostante ho provato una gioia meravigliosa vedendola vicino a me, come in sogno…

Leggi il seguito di questo post »