Il mirto e la rosa

dicembre 3, 2010

A. Messina, Il mirto e la rosa, Sellerio, Palermo 2008

Annie Messina, nipote della più nota Maria Messina, scrittrice siciliana di fine ottocento. Figlia del console italiano ad Alessandria d’Egitto ha speso gran parte della sua vita in quel paese. Ha tal punto, pare, lo amava, da assumere uno pseudonimo arabo-egiziano, Gamila Ghâli, per firmare le sue opere.

Leggi il seguito di questo post »

Elogio del libro

settembre 10, 2010

http://tv.repubblica.it/copertina/signore-e-signori-vi-presentiamo-il-libro/52721?video

Storie per librai

agosto 30, 2010

F. Lumachi, Storie per librai, Robin Edizioni, Roma 2003

Il volumetto è la ristampa dell’originale del 1910 nel quale Lumachi, noto libraio fiorentino, racconta eventi legati al mondo dell’editoria, mestiere che ben conosceva, per gli “Amici dei Libri”.

Nel leggerlo ne abbiamo trovata una che qui interessa, dal titolo  “Dell’Abate Giuseppe Vella, famoso falsificatore di codici arabi”. Leggi il seguito di questo post »

Lezioni di arabo

giugno 17, 2010

R. Campo, Lezioni di arabo, Feltrinelli, Milano 2010

Non avevo mai letto nulla di Rossana Campo e ho comprato il libro esclusivamete per il titolo, perché contiene la parola “arabo”. Già la copertina mi è sembrata interessante (opera della scrittrice stessa): il disegno di una donna stilizzato, con un corpo abbastanza informe, e nel quale sono evidenziate le zone erogene…

Leggi il seguito di questo post »

U. Meinhof, Die Würde des Menschen ist antastbar. Aufsätze und Polemiken, Verlag Klaus Wagenbach, Berlin 2008

Non so perché, ma quando esco da una riunione che si svolge in università, il mio umore è tale che mi rivolgo sempre a un lettura in tedesco. Così ieri, dopo aver assistito per l’ennesima volta a una conversazione di non detti abbastanza deprimente, mi sono letta questo libro.

Leggi il seguito di questo post »