The Qur’an: an encyclopedia

ottobre 8, 2010

O. Leaman, ed., The Qur’an: an encyclopedia, Routledge, London & New York 2006

Recensire questo libro mi offre il destro per fare alcune considerazioni (delle mie solite). Quest’anno ho proposto alle mie studentesse un corso su “Le traduzioni del Corano” e per preparalo ho fatto parecchie letture interessanti (come direbbe un amico: si scopron cose!).

Ovviamente mi sono letta un congruo numero di articoli in diverse lingue sull’argomento traducibilità del Corano e ho consultato le relative voci sia nell’Encyclopedia of the Qur’an di Brill, sia in questo volume. La voce della dottissima EQ propone un articolato panorama storico, senza entrare minimamente nel merito delle questioni e per certi versi omettendo anche informazioni basilari. Parlando, a esempio, della traduzione inglese di Bell, non segnala che il traduttore ha di sua iniziativa, seppur a suo dire giustificata, modificato l’ordine delle sùra, e non si pone minimamente il problema dell’eticità delle traduzioni in circolazione.

La voce nel volume di cui qui sto parlando, al contrario, dedica meno spazio all’aspetto storico, non per questo omettendolo intendiamoci, anzi, ma propone alcune interessanti considerazioni proprio sulle strategie di traduzione adottate nelle diverse lingue e sul problema degli strumenti a disposizione di chi il Corano voglia tradurre. Insomma si occupa più della sostanza del problema, caratteristica di questo volume.

L’autrice della voce, Afnan H. Fatani, è araba guarda caso e la compilazione assolutamente rientrante nei canoni di scientificità. Molti di contributors sono arabi e/o musulmani.

Un altro aspetto che mi ha fatto meditare è il riferimento ai commentari del Corano. Nel suo recente volume Il Corano. Una lettura, Scarcia Amoretti afferma che molto resta ancora da fare perché i commentari non sono stati editati. Le edizioni – anche critiche – arabe esistono, perché non ritenerle valide?

In poche parole The Qur’an: an Encyclopedia, oltre a essere un testo di tutto rispetto per come impostato, ci dimostra che un’alternativa all’orientalismo è possibile.

 

 

Annunci

4 Responses to “The Qur’an: an encyclopedia”

  1. anna Says:

    l’alternativa all’orientalismo è possibile, ma difficile perchè i poteri forti sono in favore dell’eterno mito orientalista. cmq non molliamo!

  2. Afnan Fatani Says:

    I just read your comments on the translation article in the Routledge encyclopedia of the Qur’an. I really can’t understand why there is a problem with the fact that many of the contributors as you say are Arab and.or Muslim. Must all scientific articles be written only by Westerners or Non-Muslims. I don’t read Italian so I read your review via Google translate. Perhaps there was a mis-translation, but according to your translated comment, the article on translation of the Quran is not scientific because it happens to be written by Afnan Fatani who happens to be an Arab. There is nothing that is “unscientific” about her compilation, and if there is you should have told us what that was. In any case “unscientific” is such a general term —- do you mean to say that the naive and racist writings of many Westerners on the subject of the Qur’an (such as Bell for example) are “scientific.” Apparently the racism and bias regarding the Quran that I mentioned in my article is still prevalent even today

    • letturearabe Says:

      dear professor
      as it is well known among translators it is not a good idea to have translations done by google translator. i in fact say exactly the opposite in my post
      i praise this encyclopedia of the qur’an exactly because there are arab and muslim scholars and i say that in particular you entry about translation is extremely good
      i liked it very much especially regarding the translation of the verb waswasa and through the reading of your entry i also found a new word to translate it into italian
      salamàt

  3. Afnan Fatani Says:

    Dear professor
    Thank you for your clarification. Yes you’re right Google translate is a problem. I’m sorry I jumped to conclusions. I should have asked you for an accurate translation of your review first. If you liked the translation of waswasa, Im sure you’ll like my translation of naffathaat which shares a number of sense-components with waswasa. If you have the time, please read my article entitled “The iconic-cognitive role of fricatives and plosives in Al-falaq”. It is included in a Benjamins compilation on iconicity in language and literature edited by Herlofsky et al. It is available on line at
    http://www.docin.com/p-328290701.html. The page is in Chinese, but the whole book itself is available. Just go to page 184 for my article.
    Hope you enjoy reading this..
    .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...