Allegro ma non troppo

maggio 13, 2010

C. M. Cipolla, Allegro ma non troppo con Le leggi fondamentali della stupidità umana, Il Mulino, Bologna 1988

Ieri, nel corso di una tavola rotonda svoltasi presso l’ateneo, un collega antropologo ha citato nel suo intervento il saggio di Cipolla, sollecitando la nostra memoria e non abbiamo potuto resistere dal segnalarlo.

Il libello, ottantatré pagine 11×18 centimetri, contiene due saggi dell’eminente economista: il primo sul ruolo delle spezie e del pepe in particolare nello sviluppo economico del Medioevo e il secondo, che è quello che qui ci interessa, dal titolo “Le leggi fondamentali della stupidità umana”.

L’autore, nell’introduzione, ci assicura che il saggio “non è ne più né meno che quella che gli eruditi settecenteschi avrebbero chiamata una spiritosa invenzione”. In realtà lascia al lettore facoltà di decidere, essendo uomo intelligente e insinuando il dubbio con quel “non troppo” riportato nel titolo.

In ogni caso Cipolla individua cinque leggi fondamentali relative all’argomento del saggio e che ci permetterebbero di individuare quali siano gli “stupidi” che ci circondano:

1. La tendenza a sottovalutare sempre il numero degli stupidi che ci circondano

2. La trasversalità della presenza degli stupidi indipendentemente da ogni altra caratteristica della persona

3. La caratteristica specifica che fa di una persona una persona “stupida”

4. La tendenza a sottovalutare la nocività dello “stupido”

5. La pericolosità dello “stupido”

Ognuna delle cinque leggi viene argomentata in termini scientifici, applicando le leggi della frequenza e della statistica (Cipolla è un economista) e fornendo al lettore al termine del volumetto una serie di grafici fotocopiabili nei quali, tra le ascisse e le ordinate vengono individuati quattro settori nei quali verificare la validità delle affermazioni in relazione alle persone che conosciamo.

Un utile giochino non solo per identificare gli stupidi, ma anche i “banditi” e le altre categorie di persone in modo da adottare comportamenti conseguenti.

Questo libro ci è stato consigliato qualche anno fa da un’amica in un periodo non felice. Aiuta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...